20/06/2020
Onorevole Ministro Franceschini,
come avrà saputo abbiamo dato vita a una giornata particolare in cui un grande film è entrato nelle case di molti Italiani finora esclusi dalla visione di questo capolavoro.
Le riportiamo una delle testimonianze legate a questa esperienza:
“”Buongiorno Signor Pierpaoli, complimenti per questa bella iniziativa, io ho 74 anni, da quando avevo 20 anni che porto gli apparecchi acustici, da tre anni l’impianto Cocleare, sono appunto 50 anni che non guardavo più film. Grazie a voi oggi per via dei sottotitoli sono di nuovo riuscito a gustarmi un bel film.”

La partecipazione alla cultura è un diritto sancito dalla Costituzione.
Con questo appuntamento è stato dimostrato ancora una volta che c’è un diffuso, profondo e consapevole desiderio di cultura per tutti.
L’inclusione culturale deve essere l’elemento di garanzia fondamentale per evitare l’aumento delle disuguaglianze. Un rischio che purtroppo si sta già manifestando.
Sappiamo che lei saprà raccogliere questo segnale e rafforzare il concetto di cultura come valore necessario per il riavvio del Paese senza esclusioni e discriminazioni.

Siamo inoltre convinti che sia giunto il momento di formare un tavolo di confronto per definire finalmente un percorso concreto e rapido che stabilisca modelli e linee guida per l’accessibilità e l’inclusione culturale.
A tale scopo le chiediamo un incontro nel quale, accanto a noi, siano presenti le Federazioni e le Associazioni di categoria per individuare e fissare i riferimenti di garanzia affinché nessuno in Italia venga escluso dall’offerta culturale.

Restiamo pertanto in attesa di un suo prezioso riscontro.

Distinti saluti
Daniela Trunfio e Stefano Pierpaoli
+Cultura Accessibile

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *